Facendo seguito al mio precedente articolo, sottolineerò ancora una volta l’importanza di analizzare ciò che già esiste prima di intraprendere un nuovo progetto.

Ora che avete elencato le pagine principali da monitorare sul vostro sito web, potete rivolgere la vostra attenzione al vostro sito nel suo complesso. Questa analisi vi aiuterà sicuramente a spiegare i rapporti buoni o cattivi che abbiamo visto l’ultima volta insieme.

Quindi, quando arriverete alla vostra pagina iniziale (home page), prendetevi un momento per porvi le seguenti domande:

  • Quale/i messaggio/i volete trasmettere agli utenti di Internet?
  • Quali azioni vi aspettate che gli utenti del web compiano?
  • Che tipo di percorso vorreste che seguissero?

Immagino che abbiate risposto molto facilmente a queste tre domande, visto che lavorate al vostro sito da molti mesi.

Ma è davvero questo ciò che accade nella mente di un visitatore quando arriva su una pagina del vostro sito?

  • Il vostro messaggio è abbastanza chiaro per loro?
  • L’utente capisce subito con che tipo di sito ha a che fare?
  • I visitatori comprendono la gerarchia delle informazioni sul vostro sito?

Il modo migliore per essere sicuri di questo è quello di eseguire test utente. Questi test consistono nell’osservare un utente di Internet che naviga su un determinato sito web, con l’obiettivo di analizzarne il comportamento e definire le aree di ottimizzazione del sito.

Questi test sono fondamentali perché consentono di stabilire rapidamente se l’utente si trova a suo agio sul vostro sito, se capisce dove si trova e, soprattutto, quale messaggio state cercando di trasmettergli…

La prossima volta preparerò un articolo specifico sul test degli utenti.

Nel frattempo, mi interessa sapere cosa ne pensate.

Effettuate dei test utente per il vostro sito web? Anche dopo una riprogettazione, prestate sufficiente attenzione all’esperienza del cliente sul vostro sito web?

Valuta l’articolo

L’articolo Come scoprire se il vostro sito è ben compreso dai visitatori? proviene da Blog Ecommerce.


Source: Blog eCommerce

0